ANALISI CORPO

L’analisi della composizione corporea permette di individuare il rapporto che intercorre tra i vari componenti che determinano il peso corporeo: ossa, muscoli, grasso, acqua, organi interni, ecc. Tra i vari sistemi conosciuti per effettuare quest’analisi (impedenziometria, immersione in vasca, ecc.), il più facile e diffuso è la plicometria.

Attraverso la misurazione delle pliche cutanee in determinate zone del corpo, stabilite sulla base dei vari sistemi utilizzati (per esempio: tricipite, sottoscapola, torace, addome, soprailio e coscia), essa consente di determinare la percentuale di grasso corporeo. Unendo, alla plicometria, il calcolo delle circonferenze muscolari (braccio, vita, coscia radice e coscia mediana) e dei diametri ossei (polso, gomito, ginocchio e caviglia) e attraverso l’utilizzo di uno specifico software, si ottengono, tenendo conto del peso, della struttura ossea e dell’età del soggetto analizzato, i seguenti dati: l’estrapolazione di tutti i valori percentuali tra i vari componenti del peso corporeo, la valutazione del metabolismo basale, la distribuzione muscolare nei distretti superiori e inferiori del corpo, la densità e la superficie corporea; la stima del consumo calorico in base alle diverse frequenze cardiache individuali. Sulla base dei risultati ottenuti dall’analisi della composizione corporea, è possibile poi definire precise strategie d’intervento per migliorare l’efficienza fisica del soggetto esaminato e di conseguenza il suo aspetto estetico.